Zuppa di Verza e Salsiccia Nostrana


Mettete una sera d’inverno, fuori fa freddo e voi non desiderate altro che rientrare a casa e rifocillarvi con un piatto caldo e genuino, ma cosa preparare? Noi vi proponiamo una nutriente minestra di verza, un primo piatto casalingo, semplice e un po’ rustico, che richiama quei sapori contadini indelebili nella memoria dei nostri nonni.

Alcuni lo chiamano comfort food, ovvero un cibo con il quale coccolarsi, rigenerando lo spirito e il corpo, una scelta di “mangiare bene” prendendosi cura di sé attingendo dai frutti che la natura ci offre nella stagione invernale.

Cominciamo mondando la verza, lavala, asciugala e tagliala a listarelle. Pela le patate, lavale e riducile a dadini. Monda il sedano, lo scalogno e il porro, spunta la carota e raschiala, lava e trita tutto finemente.

Spella la salsiccia e sbriciolala con una forchetta, quindi falla rosolare a fuoco basso in un tegame antiaderente con 1 cucchiaio d’olio extravergine d'oliva. Togli la salsiccia dal tegame, elimina il grasso sciolto e ripeti la stessa operazione con la pancetta.

Metti in una pentola con 2 l d’acqua la verza, le patate, il trito di verdura, un pizzico di sale e fai cuocere per 40 minuti. A 15 minuti circa dal termine della cottura, unisci la salsiccia e la pancetta e mescola bene. Togli dal fuoco, aggiungi il prezzemolo e servi in tavola con un filo d’olio per piatto.


Ingredienti

400 g di cavolo verza
100 g di salsiccia
6 cucchiai d’olio extravergine d'oliva
30 g di pancetta a dadini
2 patate
1 costa di sedano
1 porro
1 carota
1 mazzetto di prezzemolo tritato
1 scalogno
sale

Mettete una sera d’inverno, fuori fa freddo e voi non desiderate altro che rientrare a casa e rifocillarvi con un piatto caldo e genuino, ma cosa preparare? Noi vi proponiamo una nutriente minestra di verza, un primo piatto casalingo, semplice e un po’ rustico, che richiama quei sapori contadini indelebili nella memoria dei nostri nonni.

Alcuni lo chiamano comfort food, ovvero un cibo con il quale coccolarsi, rigenerando lo spirito e il corpo, una scelta di “mangiare bene” prendendosi cura di sé attingendo dai frutti che la natura ci offre nella stagione invernale.

Cominciamo mondando la verza, lavala, asciugala e tagliala a listarelle. Pela le patate, lavale e riducile a dadini. Monda il sedano, lo scalogno e il porro, spunta la carota e raschiala, lava e trita tutto finemente.

Spella la salsiccia e sbriciolala con una forchetta, quindi falla rosolare a fuoco basso in un tegame antiaderente con 1 cucchiaio d’olio extravergine d'oliva. Togli la salsiccia dal tegame, elimina il grasso sciolto e ripeti la stessa operazione con la pancetta.

Metti in una pentola con 2 l d’acqua la verza, le patate, il trito di verdura, un pizzico di sale e fai cuocere per 40 minuti. A 15 minuti circa dal termine della cottura, unisci la salsiccia e la pancetta e mescola bene. Togli dal fuoco, aggiungi il prezzemolo e servi in tavola con un filo d’olio per piatto.